Home NewsCalcio Salvezza, lotta aperta tra 6 squadre

Salvezza, lotta aperta tra 6 squadre

da Gabbo
salvezza

Erano un po’ di anni che la lotta per la salvezza nella nostra Serie A non si faceva così avvincente. Addirittura 6 le squadre coinvolte nei prossimi due turni di campionato, con 6 punti ancora in palio e le speranze di tanti tifosi in ballo.

Sampdoria, Spezia, Salernitana, Cagliari, Genoa, Venezia. Queste le 6 squadre coinvolte, con le prime 2 a 33 punti e che credevano di poter già pregustare la permanenza nella massima serie, mentre il Venezia ultimo ha bisogno di un vero e proprio miracolo nelle prossime due giornate. Relativamente tranquille Sampdoria e Spezia, visto il vantaggio di 3 punti sulla Salernitana quartultima, ma dati i risultati delle ultime giornate nulla è scontato.

Sampdoria

Girone d’andata complicato per i doriani, con diverse sconfitte e pareggi, con un cambio di allenatore a campionato in corso e un bottino di punti raccolto che pareva poi sufficiente per salvarsi. Invece la Salernitana di Nicola con le ultime prestazioni ha deciso di ribaltare tutto e ributtare nella mischia i blucerchiati, che ora affronteranno Fiorentina ed Inter, due gare davvero ostiche sulla carta, con la Fiorentina in ballo per un posto in Europa e l’Inter ancora in gioco per lo scudetto. Se il destino della Sampdoria dipenderà anche dal trio Salernitana, Cagliari e Genoa, c’è da dire che vincere almeno una delle due prossime partite, oppure strappare un pareggio in entrambe, porterebbe la Sampdoria ad una salvezza quasi sicura.

Spezia

Gli Spezzini sono in Serie A da appena due anni, raggiungendo il 15esimo posto l’anno scorso, mentre quest’anno tra non poche difficoltà sono pressappoco nella stessa posizione, a 33 punti, come la Sampdoria. Ma lo Spezia si è distinto per essersi dimostrato avversario ostico anche per le big, con il Napoli in particolare battuto 2 volte. Per quanto riguarda la bagarre salvezza, lo Spezia ha da affrontare Udinese e Napoli, due squadre che non hanno praticamente più nulla da chiedere a questo campionato, quindi i liguri hanno buone possibilità di fare qualche punto e salvarsi.

Salernitana

La Salernitana è la vera sorpresa di questo finale di campionato. Dopo un inizio travagliato tra vicende societarie varie e cambio di proprietà, viene ingaggiato l’allenatore Nicola, già avvezzo a salvezze impossibili (Crotone 2017) e che tira fuori il meglio dai suoi ragazzi. Il risultato è che la Salernitana da ultimissima si trova oggi quartultima a 30 punti, avendo battuto e quasi condannato alla B il Venezia e pareggiando ieri a Cagliari allo scadere della partita. Ma la salvezza appare molto più vicina che nei mesi scorsi, e forse i campani potranno regalare a fine stagione a questo sport una bella favola da raccontare. La Salernitana nelle ultime due partite affronterà Empoli e Udinese, entrambe già salve, ma da non prendere sottogamba in quanto hanno recentemente strapazzato squadre sulla carta più forti.

Cagliari

Stagione complicata per i sardi, con il fresco esonero di Walter Mazzarri ed una rosa con molti limiti, alla ricerca di un’insperata salvezza. Il Cagliari affronterà l’Inter in piena corsa scudetto e il Venezia all’ultima, che come vedremo potrebbe aver disperato bisogno di punti. La Salernitana ha complicato non poco i piani ai sardi.

Genoa

Stagione complicata anche per i rossoblu, con una rosa probabilmente non all’altezza ed un allenatore preso in corsa che seppur bravo soffre dei limiti evidenti della rosa. Le chance salvezza del Genoa sono aumentate grazie alla vittoria al 96′ sulla Juventus, e quindi il Grifone è ora alla ricerca disperata di punti. Prossimi avversari: Napoli e Bologna, che hanno ancora poco o nulla da chiedere a questo campionato.

Venezia

Stagione nera per i lagunari, con un piede in B che solo la matematica ancora non ufficializza. Il Venezia avrebbe bisogno di 6 punti nelle prossime due gare e sperare che Salernitana, Cagliari e Genoa si femino a 30. Possibilità ridotte al lumicino, ma come si suol dire è finita si dice alla fine. Prossimi avversari: Roma e Cagliari.

Salernitana vero mattatore della lotta salvezza

I campani hanno messo a ferro e fuoco la zona bassa della classifica, partendo da sicuri retrocessi e arrivando oggi a 30 punti, quartultimi in campionato, con uno stato di forma e mentale invidiabile e tirando di nuovo in ballo Sampdoria e Spezia, squadre che erano quasi tranquille di essersi salvate. La Salernitana ha quindi ora in mano il suo destino, che potrebbe significare restare un altro anno in A e condannare Cagliari e Genoa, le quali però potrebbero rimettere pericolosamente in ballo Sampdoria e Spezia facendo 6 punti. Scenario comunque non semplice, ma a questo punto ipotizzabile vista la bagarre enorme che si è venuta a creare e l’exploit ammirevole dei campani allenati da Nicola. Chi si salverà quindi? Godiamoci le prossime due giornate di campionato, e si salvi il migliore!

You may also like

Lascia un commento