Home Approfondimenti Nba Talk: una grandissima Italia batte la Serbia!

Nba Talk: una grandissima Italia batte la Serbia!

da michele
Nba Talk

Un saluto a tutti cari appassionati di basket e benvenuti per una nuova puntata della nostra rubrica Nba Talk! Dopo aver dedicato l’articolo della scorsa settimana ad un campione vero come Dwayne Wade quest’oggi mi pare doveroso concentrarci sugli Europei che fino a questo momento avevano messo in mostra, come ci si aspettava, l’incredibile livello di gioco di notevoli campioni come Giannis Antentokoumpo (il fenomeno dei Milwaukee Bucks e della Grecia), Luka Doncic (lo Sloveno numero 77 di Dallas) nonché naturalmente Nikola Jokic, il centro serbo in forza ai Nuggets che negli ultimi due anni ha vinto il titolo di Mvp della Regular Season. Non stupisce dunque che dopo un girone così così per gli azzurri tutti si aspettavano che dall’accoppiamento Serbia-Italia degli ottavi di finale uscissero vincitori i Serbi ma non bisogna mai dare per scontata la vittoria anche se si è favoriti: al termine di un’incredibile partita infatti proprio i nostri connazionali sono riusciti a compiere l’impresa imponendosi 94-86! Ma andiamo con ordine e cominciamo proprio dando un’occhiata alle migliori azioni del match:

Serbia vs Italia: una partita che sembrava a senso unico ma così non è stato

Com’era evidente alla vigilia sarebbe stato davvero difficile fermare Nikola Jokic e così è stato: il centro ha infatti messo a referto ben 32 punti con 13 rimbalzi ma la chiave per gli azzurri è stata soprattutto limitare i passaggi vincenti del numero 15 in maglia bianca andando ad ostacolare gli altri giocatori della Serbia. Considerate le sue indubbie doti da passatore infatti (7,9 assist di media lo scorso anno) Jokic ha dato soltanto 4 assist perché i suoi compagni di squadra (anche grazie alla difesa azzurra) sono stati molto imprecisi al tiro tanto è vero che a parte lui il solo Micic è andato in doppia cifra: i suoi 16 punti tuttavia ingannano abbastanza visto che sono arrivati tirando soltanto 5 su 14 dal campo ed in particolare addirittura 1 su 8 dalla lunga distanza. Dall’altra parte invece grande partita di Melli (21 punti), Fontecchio (19 punti) e Polonara (16 punti) anche se a sorpresa il migliore dei nostri è stato Marco Spissu che si è dimostrato capace di approfittare dei tanti svarioni difensivi della Serbia per segnare 22 punti con un notevole 6 su 9 da tre punti. Questo man of the match intatteso si è meritato il video esclusivo a lui dedicato dalla Fiba:

Marco Spissu Player of the Game

Tornando comunque alla partita come dicevamo, nonostante un discreto inizio degli azzurri, ben presto la gara si era messa sui binari previsti con la Serbia che grazie ad un parziale 12-0 era riuscita a chiudere il primo quarto 28-20 per poi andare al riposo avanti 51 a 45. I favoriti in maglia bianca fino a quel momento stavano dominando a rimbalzo e si temeva un netto calo dell’Italia nel secondo tempo ma così non è stato: la partita è proseguita sempre punto a punto anche nel terzo quarto che si conclude sul 68 a 66. A questo punto però la Serbia si scoglie al momento del dunque e infatti va sotto nel quarto periodo dove sprofonda addirittura a -12! Un capovolgimento davvero inaspettato al quale, nonostante la risposta di talento di Jokic, i serbi non hanno saputo rispondere e alla fine l’Italia è riuscita a portarla a casa compiendo una vera e propria impresa a coronamento di un ultimo periodo concluso 18 a 28.

Grande festa azzurra alla fine della partita!

Non dormiamo troppo sugli allori comunque: mercoledì prossimo saremo di nuovo in campo e ad aspettarci ci sarà la Francia per il turno successivo in cui saremo ancora sfavoriti dal pronostico: dobbiamo comunque crederci, possiamo giocarcela con tutti e con un pizzico di fortuna e una buona serata dalla lunga distanza potremo anche bissare l’impresa di oggi! Cosa pensate comunque di questa partita? Riusciremo secondo voi a superare anche il prossimo ostacolo sul nostro cammino? Fatemelo sapere nei commenti mi raccomando, per la puntata di oggi della nostra rubrica Nba Talk è davvero tutto, a risentirci alla prossima settimana sulle pagine di Varzone!

Lascia un commento