Home Approfondimenti Nba Talk: le due sorprese finora!

Nba Talk: le due sorprese finora!

da michele
Nba Talk

Un saluto a tutti cari appassionati di basket e benvenuti per una nuova puntata della nostra rubrica Nba Talk! Come state? Torniamo a parlare di basket su queste pagine dopo che la scorsa volta avevamo discusso dei Lakers quest’oggi ci occuperemo delle due squadre, una per conference, che stanno stupendo di più sia i fan che gli addetti ai lavori. Stiamo parlando degli Orlando Magic ad est (secondi con un record di 14 vinte e 6 perse) e dall’altra parte i Minnesota Timberwolves che al momento addirittura guidano le danze ad ovest con soltanto 4 sconfitte a fronte di ben 15 partite portate a casa. La squadra della Florida penso che letteralmente nessuno la dava così bene dopo una ventina di match nonostante l’accoppiata Paolo Banchero – Franz Wagner sia parecchio tosta sul perimetro: peccato per loro che hanno perso l’ultima partita contro i disponibili e non eccelsi Brooklyn Nets altrimenti sarebbero addirittura riusciti ad uguagliare la migliore striscia di partite vinte consecutive della franchigia di 10 di fila!

Troppi i punti concessi dai Magic in questa gara, finita sul punteggio di 129 a 101 per i padroni di casa Nets

Non c’è molto da dire, la difesa di Orlando si è presa una pausa in questa partita, soprattutto su un Mikal Bridges a tratti immarcabile che ha chiuso con ben 42 punti di cui 34 nel primo tempo: è stato soprattutto il primo quarto a scavare il solco decisivo in quanto i Magic sono subito andati sotto di 21 lunghezze e non sono mai riusciti a rientrare in partita. Per carità, una partita no ci può stare non si può vincere per sempre ma sarà interessante vedere come reagirà questa giovane squadra che si trova in un territorio inesplorato: ci si aspettava un altro anno di crescita ma Orlando può giocarsela quantomeno per disputare i playoff che mancano da 3 stagioni. I bianco blu a questo punto affronteranno due volte i Cleveland Cavaliers (una in casa e una in trasferta) e i mediocri Detroit Pistons prima di confrontarsi nuovamente con la migliore squadra ad Est, quei Boston Celtics che hanno recentemente sconfitto con merito in casa.

Minnesota sa solo vincere, sconfitta anche Charlotte col punteggio di 123 a 177

Se vogliamo visto che ad Ovest la competizione è ancora più serrata è ancora più sorprendente finora il dominio dei Minnesota Timberwolves non tanto per la vittoria di ieri contro la modesta Charlotte ma più in generale per il fatto che sono passati in pochi mesi dall’essere eliminati subito al primo turno dei playoff ad adesso guidare le danze con scioltezza. Eppure questo team continua ad avere la mal assortita accoppiata Karl-Anthony Towns – Rudy Gobert sottocanestro ma questi due giocatori c’è da dire che quest’anno (come si è visto proprio ieri con 44 punti in 2) stanno coesistendo molto meglio senza contare che la difesa perimetrale si è notevolmente migliorata rispetto all’anno scorso. Di certo la crescita di Anthony Edwards è stata esponenziale come testimoniano i suoi 26 punti e rotti di media in stagione e se si pensa che questa squadra può contare anche sul veterano sempre valido Mike Conley di sicuro il talento non è così da sottovalutare.

Se questi due riescono a giocare bene in coppia non sarà semplice per nessuno

Nonostante il loro successo finora bisognerà vedere più avanti quale sarà la loro situazione però non può essere casuale quanto fatto finora: sarei comunque contento se Minnesota recitasse un ruolo da protagonista nella postseason visto che è sempre bello comunque vedere squadre nuove cavarsela alla grande. A questo punto però lascio la parola a voi, come giudicate questi due team che finora si sono rivelati le due sorprese della stagione? Secondo voi si afflosceranno o riusciranno ad essere protagonisti fino alla fine? Fateci sapere la vostra nei commenti mi raccomando. Per la puntata di oggi della nostra rubrica Nba Talk è davvero tutto, a risentirci alla prossima settimana sulle pagine di Varzone!

You may also like

Lascia un commento