Home Approfondimenti Nba Talk: it’s Luka Magic!

Nba Talk: it’s Luka Magic!

da michele
Nba Talk

Un saluto a tutti voi cari appassionati di basket e benvenuti per una nuova puntata della nostra rubrica Nba Talk! Sette giorni fa avevamo celebrato il nuovo incredibile traguardo raggiunto dal re e quest’oggi invece è il momento di lodare un giovane giocatore – il cui idolo è sempre stato proprio il 23 dei Lakers – che è diventato a mani basse uno dei migliori talenti della lega: stiamo parlando naturalmente di Luka Doncic! Ebbene il numero 77 dei Dallas Mavericks proprio ieri nella vittoria contro i per la verità deboli Detroit Pistons ha messo a segno una pazzesca tripla doppia da 39 punti con 10 assists e 10 rimbalzi, lustratevi gli occhi proprio con le azioni salienti:

Se saprà rimanere sano a lungo questo giocatore batterà parecchi record questo è poco ma sicuro

Non è certo la prima volta che il fenomeno sloveno ci fa vedere di cosa è capace ma questa volta è diverso dalle altre: con questa performance pazzesca Doncic ha superato il record di Russell Westbrook andando a mettere a segno addirittura 6 partite consecutive con una tripla doppia con almeno 30 punti a referto. Com’è stato detto dal suo allenatore Jason Kidd quello che ha dimostrato ormai tante volte questo giocatore è quanto sia davvero completo: in attacco è un demonio in grado di segnare sia da lontano che in penetrazione e oltretutto è anche in grado perfettamente di mettere in ritmo in compagni con ottimi passaggi. Siamo onesti, Luka meriterebbe anche l’Mvp se pensate pure all’esplosione da 73 punti di cui avevamo parlato tempo fa e visto l’infortunio di Joel Embiid secondo me diventa sempre più probabile che succeda, non siete d’accordo anche voi?

Westbrook c’era riuscito nel 2017, l’anno dove ovviamente vinse il premio di Mvp, succederà lo stesso a Doncic?

A questo punto mi domando se il campione Sloveno si fermerà o riuscirà a prolungare questa striscia pazzesca: la prossima partita i Dallas Mavericks la disputeranno in trasferta contro i non irresistibili Chicago Bulls quindi ci sono le possibilità che quanto meno arrivi a 7 di fila e dopo quella gara arriveranno i Warriors che tra l’altro non sono propriamente una difesa di eccellenza, soprattutto quest’anno. Sono sicuro però che a lui tutto questo non interessi particolarmente, certo gli farebbe molto piacere ovviamente ricevere il premio di miglior giocatore a fine stagione ma sono soprattutto le sorti della sua squadra che gli interessano e Dallas è sicuramente una squadra che se la può giocare anche ai playoff nonostante non manchino alcune lacune soprattutto nella meta campo difensiva.

Le due aggiunte di PJ Washington (a sinistra) e il centro Gafford hanno sicuramente dato una gran mano

Intendiamoci la strada è ancora lunga per la compagine Texana che al momento si trova in ottava posizione ma deve difendersi dai vicini Lakers e Warriors: il loro destino è nelle loro mani ed esiste anche la possibilità che chiudano addirittura al sesto o settimo posto qualora riuscissero a chiudere bene la regular season. A questo punto però lascio la palla a voi, fateci sapere nei commenti cosa ne pensate. Cosa ne pensate di Doncic e dei Mavericks? Per la puntata di oggi della nostra rubrica Nba Talk è davvero tutto, grazie per l’attenzione e a risentirci alla prossima settimana sulle pagine di Varzone!

You may also like

Lascia un commento